iMpronta è Mobility Manager della Provincia di Biella

Un tavolo di lavoro a cui hanno partecipato diversi soggetti istituzionali della Provincia di Biella nel 2003, e coordinato da iMpronta, ha individuato alcuni valori per i quali vale la pena di cambiare modo di spostarsi. Alcune delle frasi simboliche, alcune idee, qualche dato.
Sono cose che sappiamo già tutti, non resta che agire in modo coerente, lasciando da parte la pigrizia.

  1. Qualità della vita
    “In bici ci si saluta”, si incontrano amici, ci si ferma a prendere un aperitivo tornando a casa
  2. Salute
    Stiamo sempre seduti, un po' di moto non può che farci bene. La
    mancanza di attività fisica è la seconda causa di problemi cardiaci dopo il fumo. E poi in auto si respira una concentrazione 6 volte più alta di benzene, rispetto alla bici
  3. Risparmio Energetico
    Il 39% dei consumi energetici è assorbito dal settore dei trasporti. Risparmiare energia significa solitamente risparmiare anche denaro.
  4. Incidenti
    Nel Weekend di Pasqua: 214 morti e 6300 feriti – no comment, provate a confrontare con il numero di vittime di una qualsiasi malattia grave
  5. Congestione
    In Italia il più alto numero di auto pro capite d'Europa dopo il Lussemburgo. Sempre in aumento il numero di kilometri precorsi

A seguito di quegli incontri la Provincia di Biella ha istituito la figura del Mobility Manager, incaricando Massimo Infunti di iMpronta di continuare il lavoro già svolto all'interno del gruppo di lavoro.

Il Mobility Manager governa la domanda di trasporto, lavora sulle abitudini, coordina gli interventi sulla mobilità... Ti aiuta a trovare una piacevole alternativa all’auto negli spostamenti di tutti i giorni.
Non costruisce strade, ponti né progetta nuove linee di pullman. Al contrario coordina e ottimizza quello che c’è già, fa sì che rinunciare all’auto sia piacevole e fattibile.